EDITORIA

IL TEMPORAL FOCO E L’ETTERNO

In occasione dell’importante anniversario dantesco del 2021, l’artista Agostino Arrivabene e la curatrice Federica Maria Giallombardo, in collaborazione con Hapax Editore, propongono la pubblicazione di una nuova edizione illustrata in tre volumi della Divina Commedia.

Il corredo iconografico, frutto di un’attenta analisi del testo tratto dall’innovativa edizione critica di Enrico Malato, consterà di circa trenta illustrazioni – dieci per cantica, in base alla selezione dei loci più interessanti secondo l’artista e la curatrice – a colori, in altissima risoluzione e di grande formato; suddetto apparato sarà accompagnato, oltre che dal testo dell’opera, dal commento alle immagini dove si giustificheranno le scelte stilistiche intraprese.

I volumi saranno ulteriormente impreziositi da un’accurata e pregevole scelta dei materiali (prestando attenzione a ogni minimo particolare, dalla carta alla legatura). In aggiunta a tali esemplari di lusso, saranno allegate tre carte con le incisioni a tiratura limitata, anch’esse di grande formato, di tre delle illustrazioni presenti nell’edizione – si tratta delle prime tre tavole realizzate dall’artista: Inf. XVII, Purg. VIII e Par. III.

In seguito alla realizzazione, l’edizione verrà presentata presso il Ridotto dell’Auditorium Vivaldi – Biblioteca Nazionale di Torino, con l’esposizione (a cura di Giallombardo, di Lorenzino e del Presidente del Comitato, Dante torinese Giovanni Saccani) delle tavole di Arrivabene e di opere a esse correlate (sia dello stesso artista, sia di altri autori) di natura letteraria, pittorica e scultorea

Incontro con il mostro Gerione, Inferno Canto XVII (particolare)

PRESENTAZIONE DEL LIBRO L’ITALIA DI DANTE

Seguendo la traccia della Divina Commedia e quasi ripetendone il percorso, Giulio Ferroni compie un vero e proprio viaggio all’interno della letteratura e della storia italiane: una mappa del nostro paese illuminata dai luoghi che Dante racconta in poesia.

L’incontro con tanta bellezza, palese o nascosta, nelle città come in provincia, e insieme con tanti segni della violenza del passato e dei guasti del presente, è un modo per rileggere la parola di Dante in dialogo con l’attualità, ma anche per ritrovare in questi luoghi una ricchezza, storica e letteraria, che spesso fatichiamo a riconoscere anche là dove ci troviamo a vivere.

Da nord a sud, dalla cerchia alpina alla punta estrema della Sicilia, da Firenze al Monferrato, da Montaperti a Verona, da Siena a Roma, Ravenna, Brindisi, si seguono con Dante i diversi volti di questo paese “dove ’l sì suona“, “serva Italia”, “bel paese”, “giardin dell’impero“: un percorso attraverso la storia, l’arte, la cultura, con quanto di essa luminosamente resiste e con ciò che la consuma e la insidia; ma anche un viaggio che riesce a restituirci, pur tra le fuggevoli immagini di uno smarrito presente, la profondità sempre nuova della nostra memoria.

ALUMINA E CHARTA

Lo scopo è dedicare per ogni uscita della rivista «Charta» dell’anno 2021, in occasione del settimo centenario della morte di Dante, un articolo di argomento dantesco. Alla fine del percorso potremmo eventualmente realizzare un ebook che raccolga non solo gli articoli pubblicati ma anche tutti quelli pubblicati da Charta nei suoi ventinove anni di vita. Nello stesso tempo, secondo la tua richiesta, in preparazione dell’evento, Charta si impegna a pubblicare tutto quanto ci pervenga da te e dalla Dante Alighieri in generale, per quanto riguarda segnalazioni e articoli, compatibilmente agli spazi. Anche per Alumina, sempre nell’ambito dei temi della rivista, possiamo pensare all’ospitalità di temi da voi proposti.